cos’è un trust

Il Trust è uno dei più importanti istituti del sistema giuridico anglosassone di “Common Law” e serve a regolare una molteplicità di rapporti giuridici.

L’istituto trova legittimazione nell’ordinamento giuridico italiano a seguito dell’adesione dell’Italia alla convenzione dell’Aja del 1 Luglio 1985, resa esecutiva ed in vigore dal 1 Gennaio 1992 ai sensi della Legge n. 364 del 1989.

Inoltre, l’istituto è stato preso in considerazione dalla legge finanziaria 2007  (art. 1 commi 74-76) e dalla circolare dell’Agenzia delle Entrate del 6 Agosto 2007 n. 48/e, quest’ ultima al solo fine di regolamentare gli aspetti fiscali.

Il Trust è un particolare negozio giuridico fondato sul rapporto di fiducia tra disponente (Settlor) e fiduciario (Trustee)

Il disponente trasferisce, per atto inter vivos o mortis causa, taluni beni o diritti a favore del Trustee, il quale li amministra, con i diritti e i poteri di un proprietario, nell’interesse del beneficiario o per uno scopo prestabilito.

L’effetto principale dell’istituzione del Trust è la segregazione patrimoniale, in virtù della quale i beni conferiti nel Trust costituiscono un patrimonio separato rispetto al patrimonio del Trustee, con l’effetto che non possono essere escussi dai creditori del Trustee, del disponente o del beneficiario.